Vergogna Ipernity / Shame on you, Ipernity

Quando iniziai questo blog decisi di utilizzare Ipernity come servizio di hosting per le immagini: l'interfaccia era gradevole, il servizio gratuito e chiunque poteva scaricare le immagini nel formato che più gli piaceva. Nell'aprile del 2013 le condizioni di servizio sono cambiate all'improvviso e senza preavviso: nessuno può più scaricare immagini gratuitamente, neppure io. Il mio lavoro di anni è rimasto in possesso di Ipernity e le mie immagini sono ostaggio del loro sito: o pago o non posso né riprendermele né consentire ai visitatori di queste pagine di scaricarle. Sto, faticosamente, recuperando i file da fortunosi backup, facendo di nuovo le scansioni mancanti e sostituendo le immagini sui post; piano, piano tutto sarà sul mio Google Drive e di nuovo liberamente scaricabile.
Meditate, gente.



sabato 28 dicembre 2013

Onyx C8000 Series (1981)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

The C8000 Series is a compatible family of microcomputer-based systems, designed specifically for business applications.
These powerful general-purpose systems combine processor, memory, fixed 8-inch disk, and cartridge tape drive — all within one low-profile enclosure.
The C8001 is an 8-bit system that’s ideal for one or two users. And it’s easily upgraded to the more powerful 16-bit C8002 configuration, which can handle up to eight users.
Based on the Z8000 processor, the C8002 can be connected to a high-speed local network for further expansion.
Industry compatible versions of COBOL, BASIC, FORTRAN and Pascal are available on several operating systems, including an adaptation of the UNIX  timesharing system. Also available are packages for communications, data base management, word processing and business applications.  

Cioè:
La serie C800 è una famiglia compatibile di sistemi a microcomputer, progettata specificamente per applicazioni aziendali.
Questi potenti sistemi aspecifici riuniscono processore, memoria, disco fisso da 8 pollici e dispositivo con cartuccia a nastro — il tutto in contenitore a profilo ridotto.
Il C8001 è un sistema a 8 bit ideale per uno o due utenti. Lo si può facilmente aggiornare alla più potente configurazione  C8002, a 16 bit, che può gestire fino a otto utenti.
Il C8002, basato sul processore Z8000, può essere collegato a una rete locale ad alta velocità per un'ulteriore espansione.
Sono disponibili versioni industriali compatibili di COBOL, BASIC, FORTRAN e Pascal, su numerosi sistemi operativi, incluso un adattamento del sistema in timesharing UNIX. Inoltre sono disponibili pacchetti per le comunicazioni, la gestione di basi di dati, l'elaborazione di testo e applicazioni commerciali.

mercoledì 25 dicembre 2013

Hewlett Packard HP-86 (1983)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Ci sono mille buone ragioni per comprare il personal computer HP 86.

Con tutte queste soluzioni non c’è più spazio per i problemi.
  • Soluzioni per gestire tabelle elettroniche
  • Soluzioni per lettere, rapporti e memorandum
  • Soluzioni per gestire informazioni e banche dati
  • Soluzioni per le rappresentazioni grafiche
  • Soluzioni per la trasmissione dei dati.
E se queste non bastano, l’HP 86 ti offre anche soluzioni per ingegneria, meccanica, statistica, gestione, finanza ed altre ancora. Quest’ampia scelta di soluzioni e la possibilità di configurare modularmente l'HP 86, ti consentono di avere  un sistema in grado di espandersi quando aumentano le tue necessità.

Più tre ottime ragioni per comprarlo ora.

Fino al 15 luglio 1983 la Hewlett-Packard ti offre - al prezzo di uno - tre package fatti per accrescere la tua produttività: il "Personal Productivity Pac" include i package VisiCalc® Plus, File/ 80 e Graphics Presentations.
VisiCalc® Plus è un potente strumento di analisi che ti permette di creare fogli di lavoro e tabelle elettroniche. Cambi un dato, e tutta la tabella viene automaticamente aggiornata. E' una risposta meravigliosamente semplice a tutti i "Che cosa succede se..." che incontri nella tua attività di analisi e di pianificazione.
File/80 ti consente di memorizzare e ritrovare rapidamente le tue informazoini di aggiungere, modificare o  cancellare dati e di gestire facilmente i tuoi archivi: il tutto elettronicamente, senza bisogno di schede e schedari.
Graphics Presentations ti consente di produrre, per mezzo di un //plotter((, diagrammi  circolari o lineari, istogrammi e pagine di testo multicolori di qualità altamente professionale. E per le tue  presentazioni puoi realizzare  tutto questo anche direttamente su trasparenti per lavagna luminosa.
L’offerta del "Personal Productivity Pac" è indipendente dall’acquisto del computer. I Rivenditori Autorizzati HP sono a tua disposizione per dimostrarti praticamente come l’HP 86 e il "Personal Productivity Pac" ti permettano di raggiungere nuovi livelli di produttività nel tuo lavoro.  Per ricevere ulteriori informazioni e il nome del Rivenditore più vicino, telefona allo  02-92369468 o spedisci il coupon alla Hewlett-Packard Italiana C.P. 10190 - 20100 Milano. 

VisiCalc® è un marchio registrato della VisiCorp.

lunedì 23 dicembre 2013

Pioneer (1978)


https://drive.google.com/file/d/0B-I-2gftBN19RGQtS3JFTFN3YlU/edit?usp=sharing

Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

The only better performance would have to come from the performer.
Presented with the challenge of creating audio components to surpass the demands of today’s highly sophisticated audiophiles, we answered with something typically Pioneer.
We created something exciting and new.
As one of the world's leading electronics companies, our deep involvement in audio is your guarantee of superior performance. ln this way, every product bearing the Pioneer name assures the extra dividend of dependability and long years of musical enjoyment for you and those near to you.
Uniting man and his music.
Cioè:
L'unica esecuzione migliore potrebbe venire dall'esecutore.
Sottoposti alla sfida di creare componenti audio che superassero le esigenze degli audiofili altamente sofisticati di oggi, abbiamo risposto con qualcosa di tipicamente Pioneer.
Abbiamo creato qualcosa di eccitante e nuovo.
Da arte di una delle principali aziende di elettronica del mondo, il nostro profondo coinvolgimento nell'audio è la vostra garanzia di prestazioni superiori. In questo modo, ogni prodotto che reca il nome di Pioneer assicura un dividendo extra di affidabilità e lunghi anni di  divertimento con la musica, per voi e per chi vi sta vicino.
Unire l'uomo e la sua musica.

Olivetti (1978)


https://drive.google.com/file/d/0B-I-2gftBN19dWlDSTBfZFZVbkE/edit?usp=sharing

Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

New demands in flexibility:
for a major Italian bank
1,000 Olivetti terminals.
Banks know whom to trust.


The problem
To further strengthen the management information system and real time network which links the bank's branches and computer center. To give greater flexibility and speed to all customer transactions and to provide a clear, up-to-date picture of the bank’s balance sheet.
The customer 
Banca Commerciale Italiana: with a network of 300 bank offices in Italy and branches in all the financial centers of the world. One of the largest European credit institutions.
The solution
Utilizing the Olivetti TC800 terminal system to extend and modernize the bank's information system, thus speeding and intensifying the two-way data flow between branches and the computer center.
The choice
A special version of the Olivetti TC800 system was chosen for its greater flexibility and adaptability to all types of large data processing and transmission networks, and for its proven reliability and ease of use.
Companies everywhere are choosing Olivetti systems .
Here are the latest world-wide totals: 330,000 accounting machines; 140,000 data processing systems and personal mini-computers; 65,000 terminals and data collection units; 150,000 teleprinters and telecommuinications units.

THE INTELLIGENT CHOICE IN DISTRIBUTED PROCESSING
OLIVETTI
Cioè:
Nuove richieste di flessibilità:
1.000 terminali Olivetti
per una grande banca italiana.
Le banche sanno di chi fidarsi.


Il problema
Rafforzare ulteriormente il sistema di gestione delle informazioni e della rete in tempo reale che collega le filiali della banca e il centro di calcolo. Dare maggiore flessibilità e velocità a tutte le transazioni dei clienti e  fornire un quadro chiaro e aggiornato del bilancio della banca .
Il cliente
Banca Commerciale Italiana: con una rete di 300 sportelli bancari in Italia e filiali in tutti i centri finanziari del mondo. Uno dei più grandi istituti di credito europei.
La soluzione
Utilizzare il sistema terminale Olivetti TC800 per ampliare e modernizzare il sistema informativo della banca, accelerando così ed intensificando il flusso di dati bidirezionale tra le filiali e il centro di calcolo.
La scelta
Una versione speciale del sistema Olivetti TC800 è stata scelta per la sua maggiore flessibilità e adattabilità a tutti i tipi di reti di elaborazione e trasmissione dati di grandi dimensioni e per la sua provata affidabilità e facilità d'uso.
Le aziende di tutto il mondo scelgono sistemi Olivetti.
Ecco gli ultimi totali mondiali: 330.000 macchine contabili; 140.000 sistemi di elaborazione dati e personal mini-computer, 65.000 terminali e unità di raccolta dati; 150.000 telescriventi e unità di telecomunicazione.

LA SCELTA INTELLIGENTE NELL'ELABORAZIONE DISTRIBUITA
OLIVETTI

domenica 22 dicembre 2013

Lemon II (1982)


https://drive.google.com/file/d/0B-I-2gftBN19Z0xaSW15b3NoM3M/edit?usp=sharing

Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Scambiando «mele» con «limoni» i programmi non cambiano
proprio così tutti i programmi che voi desiderate, gli stessi che «girano» su quello che forse è il più famoso personal americano vanno bene anche per Lemon II, questo significa compatibilità totale.
Ma c'è di più, la Selcom Elettronica è un'azienda italiana, che fabbrica in Italia e ciò consente prezzi ancora più competitivi e una reale assistenza tecnica, data dal produttore medesimo.
Un'assistenza che viene data anche a coloro, e sono molti, che desiderano montare da soli l'insieme attraverso poche, chiare e semplici, istruzioni, realizzando risparmi ancora più consistenti.

---

Microprocessore: 6502
Memoria: RAM 48 K
Memoria: EP ROMS 12 K

PERIFERICHE OPZIONALI
- Unità disco mobile 5" - 8"
- Stampanti seriali - parallele
- Plotter - Tavola grafica
- Bus di espansione periferiche
- I/O analogici/digitali
- Uscita video compatibile
Linguaggio residente BASIC ESTESO
Opzionale - Fortan - Pascal - Cobol - Possibilità grafica a colori e sintesi musicale.
Disponibilltà di SOFTWARE indirizzato
- Didattico - Scientifico
- Applicativo - Gestionale
- Hobbystico - Statistico

mercoledì 4 dicembre 2013

Harris Computers (1977)


Harris Computer

Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Saving the Main Frame. 
Some central computers get bogged down by nickel and dims jobs from distant plants and offices. With Harris "intelligent" terminals and controllers, remote locations can handle routine processing on the spot, saving main frame time for main frame work.
Cioè:
Risparmiare il Main Frame.
Alcuni elaboratori centrali si impantanano in lavori da quattro soldi per impianti o uffici lontani. Con i terminali e le controller "intelligenti" di Harris le sedi remote possono eseguire routine di calcolo al volo, risparmiando il tempo del main frame per un lavoro da main frame.

martedì 3 dicembre 2013

Texas Instruments TI-99/4A (1982)


Texas Instruments TI-99/4A

Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Home Computer Texas Instruments.
Prezzo imbattibile. Software ineguagliabile.

Quando scegliete un Home Computer Texas Instruments scegliete un “vero" computer. Un computer che può crescere con voi e con la vostra famiglia. Un computer con cui potete giocare, inventare, studiare... insomma, un sistema che aiuta la vostra fantasia a crescere.
Tutto ciò è possibile grazie alla nostra gamma di software: dai videogiochi come gli Invaders, al calcio, agli scacchi, ai linguaggi di programmazione evoluti come l'“Editor Assembler" e l'“UCSD-PASCAL”. Molti dei nostri programmi sono in forma di moduli di comando Solid State Software™, una esclusiva Texas Instruments. Per utilizzarli, dovete solo inserirli. E il gioco è fatto.
Se poi volete imparare a generare i  vostri programmi, il TI-99/ 4A consente anche questo: il linguaggio TI-BASlC è immediatamente a vostra disposizione in consolle e il relativo manuale vi guiderà passo dopo passo nel mondo della programmazione. E quando vorrete ampliare il vostro sistema, potrete disporre di numerose periferiche quali l'espansione di memoria, l'RS232, il sistema di memoria a dischi, il sintetizzatore della voce ed altre ancora che, grazie al Peripheral Expansion System, unico nel suo genere, possono essere immediatamente e facilmente inserite ed utilizzate.
Vi sembra troppo? Provate l'Home Computer Texas Instruments dal rivenditore più vicino.
Per 499.000 lire (IVA esclusa), non troverete niente in grado di offrirvi tanto.  

TEXAS INSTRUMENTS TI-99/4A
Caratteristiche tecniche
Microprocessore: TMS 9900 16 BIT
Grafica: 16 colori, alta risoluzione
Linguaggi: TI-BASlC (disponibile in consolle) Extended Basic, UCSD-PASCAL, TI-LOGO, Assembler
Memoria: Capacità di memoria interna disponibile alI'urente 16 K RAM espandibile fino ad un massimo di 110 K ROM/RAM
Tastiera: Standard tipo macchina da scrivere
Software: 1000 programmi tra cui scegliere in tutto il mondo
Capacità vocale Solid State: Sì 

domenica 1 dicembre 2013

Amstrad PC1512 (1987)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

How would you describe the ideal personal computer?
[ ] IBM® compatible with 512k memory and 360k double-sided disk.
[ ] "Mouse", featuring point and select graphics and windows ($500 FREE software included).
[ ] Priced under $800 including monochrome monitor.
[ ] Hassle-free set up and operation.
[ ] Complete in the box.
[X] ALL OF THE ABOVE. 

• "Mouse" with software • Digital Research, Inc.’s GEM desktop, GEMpaint, DOSPLUS, Basic 2 • MSDOS V3.2 • 512k Memory, IBM®-compatible • Paper white monochrome monitor (16 grey levels) • Optional  RGB color monitors (16 colors) • Tilt and swivel monitor stand • PC-XT — style keyboard • Joystick port • Speaker with volume control • Serial and Parallel ports • 3 PC-compatible, full-size expansion slots • Quartz Real-time clock • 16 bit 8086 processor (8 MHz) • 360KB double-sided Floppy drive • Optional Second Floppy drive or 20MB hard drive • User manuals • CP/M-86 Software compatibility • CGA enhanced color graphics software • Expandable to work in network environment for multi-tasking.
© IBM is the registered trademark of International Business Machine Corp. ™ GEM is a registered trademark of Digital Research, Inc. 

Introducing the AMSTRAD PC1512. It’s all of the above.
AMSTRAD. The preferred personal computer throughout Europe is now in America. AMSTRAD. The ideal "Family-friendly" computer.

Cioè:

Come descrivereste il personal computer ideale?
[ ] IBM® compatibile con 512k di memoria e un dischetto a doppia faccia da 360k.
[ ] Con "Mouse" e grafica che consenta il puntamento e la selezione e l'uso di finestre (Con incluso 500$ di software GRATIS).
[ ] Con un prezzo sotto gli 800$ incluso il monitor monocromatico.
[ ] Settaggio ed uso senza problemi.
[ ] Tutto completo nella sua scatola.
[X] CON TUTTE LE CARATTERISTICHE DESCRITTE SOPRA. 

• "Mouse" con software • GEM desktop, GEMpaint, DOSPLUS, Basic 2 della Digital Research, Inc. • MSDOS V3.2 • Memoria da 512k, IBM®-compatibile • Monitor monocromatico Paper white (16 livelli di grigio) • Monitor a colori RGB opzionale (16 colori) • Supporto per monitor inclinabile e ruotabile • Tastiera tipo PC-XT • Porta per Joystick • Altoparlante con controllo di volume • Porte Seriale and Parallela  • 3 slot di espansione grandi, PC-compatibili • Clock al Quarzo con Tempo reale • Processore a 16 bit 8086 (8 MHz) • Floppy drive da 360KB a doppia faccia • Un secondo Floppy drive o un hard drive da 20MB opzionale • Manuali utente • Compatibilità con software CP/M-86 • Software per grafica CGA enhanced a colori • Espandibile per lavorare in ambiente di per multi-tasking.
© IBM è un marchio di fabbrica registrato della International Business Machine Corp.
™ GEM è un marchio di fabbrica registrato della Digital Research, Inc. 


Ecco l'AMSTRAD PC1512. È tutto quello che abbiamo detto sopra.
AMSTRAD. Il computer preferito in tutta Europa adesso è in America.
AMSTRAD. L'ideale computer  "Amico della Famiglia".

venerdì 29 novembre 2013

Olivetti and its partners (1991)


Olivetti and its partner (1991)

Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

lunedì 18 novembre 2013

Logitech MouseMan (1991)


Logitech MouseMan (1991)

Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Una vera rivoluzione, nel suo piccolo.

Il testo:
Then, we pulled the plug on it.
New MouseMan™ Cordless Radio Mouse
New MouseMan™ Cordless Radio Mouse is a different kind of mouse. It avoids the annoying interference problems that plague infrared cordless mice. So you can roam your desktop with total freedom. And new MouseMan cordless "sleeps" when you’re not working. So a common battery lasts up to a year.
All MouseMan products come with Logitech's legendary quality and lifetime warranty.
Cioè:
Poi gli abbiamo tolto la spina.
Il nuovo mouse radio senza fili MouseMan™
Il nuovo mouse radio senza fili MouseMan™ è un diverso tipo di mouse.  Evita i fastidiosi problemi di  interferenza  che affliggono i mouse senza fili a infrarossi. Così si può spostare per la scrivania con totale libertà. E il nuovo cordless MouseMan "si addormenta" quando non si lavora. Quindi una comune batteria dura fino a un anno.
Tutti i prodotti MouseMan sono dotati della  leggendaria qualità della Logitech e di garanzia a vita.
Vedi anche: QUI.

domenica 10 novembre 2013

NEC PC-8000 (1982)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

martedì 29 ottobre 2013

S. De Maistre, Viaggio in giro per la mia camera (1932)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Saverio De Maistre, Viaggio in giro per la mia camera [1794], Milano, Carlo Signorelli Editore, 1932 [trad. dal francese di G. Falconi]

Dall'Avvertenza di Galeazzo Falconi:
Saverio De Maistre — la cui fama si volle, a torto, per lungo tempo considerare un riverbero di quella di suo fratello Giuseppe l'autore del "Papa" e delle "Serate di Pietroburgo" — ha scritto in tutto, non considerando alcuni lavori scientifici di poco rilievo e pochi versi scritti solo per gli amici, poco noti e di scarso valore, non più di cinque operette... E pure, egli ha una letteratura bibliografica e critica di importanza somma, sia per i nomi degli scrittori, sia per la mole degli scritti, ma più ancora per la continuità quasi ininterrotta di questi. Dal Saint-Beuve, che scrisse di lui nella "Revue des deux mondes", nel 1839, all'epoca del suo primo viaggio a Parigi, al Lammenais, da G. Claretie fino alle minuziosa e poderosa opera analitica pubblicata da non molti anni dal Bertier, — evocatore ed illustratore dotto degli uomini illustri della Savoia — queste operette, il carattere e la vita avventurosa di chi li scrisse (per distrarsi nei suoi ozi della vita militare, fu detto) hanno saputo inspirare pagine quali non erano riuscite a suscitare opere nel loro tempo accolte con successo clamoroso e la cui rinomanza ancora non è spenta.
La ragione è che in quelle cinque operette, una delle quali "La Giovine Siberiana" compare oggi tradotta in questa "Biblioteca di letteratura", il De Maistre rivelò singolari forme di sensibilità, una penetrazione psicologica, un gusto cosi elevato in una semplicità bonaria ed ottimista in fondo, espressi in una lingua mirabilmente francese — qualità insomma di carattere universale, che trovano quindi, specie negli animi più raffinati, rispondenza in ogni tempo ed in ogni generazione, come la pura linfa che scaturisce dalle sorgenti inesauribili del genio universale per scorrere perennemente nelle vene dell'umanità pensante. 

lunedì 28 ottobre 2013

Kant, Principii di Estetica



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

sabato 26 ottobre 2013

Croce, Breviario di Estetica



Dalla "Avvertenza" di Benedetto Croce:
Per la solenne inaugurazione, celebrata nell’ottobre del passato anno, del Rice Institute, la nuova e grande Università di Houston nel Texas, io fui invitato dal presidente, prof. Edgar Lovett Odell, a tenere alcune lezioni sopra i temi che formano argomento di questo volumetto, e che dovevano offrire agli ascoltatori come una orientazione sui problemi capitali dell’Estetica. Essendomi scusato a cagione delle mie faccende che m’impedivano d’imprendere un lungo viaggio al golfo del Messico, l’invito mi fu, con somma cortesia, replicato nella forma, che mi si dispensava dal viaggio corporale e si richiedeva il solo «manoscritto» delle lezioni, da tradursi in inglese (come poi è stato fatto) per essere inserite nei volumi commemorativi della festa inaugurale. Così, in pochi giorni, composi questo «Breviario di Estetica», dapprima con non altro intento che di adempiere all’impegno preso, e poi, a lavoro finito, non senza qualche mio compiacimento mentale, perché mi parve che in esso avessi non solo condensato i concetti più importanti dei miei volumi anteriori sul medesimo argomento, ma anche espostili con migliore nesso e maggiore perspicuità che non nella mia Estetico., vecchia ormai di dodici anni. E un altro sentimento si affacciò nel mio animo: cioè che le quattro lezioni, raccolte in un volumetto, potrebbero essere utili ai giovani che si volgono allo studio della poesia e, in genere, dell’arte; e fors’anche entrare in loro servigio nelle scuole secondarie, come lettura di aiuto agli insegnamenti letterari e filosofici. Perché a me sembra che l’Estetica, quando sia abilmente insegnata, introduca forse meglio di ogni altra disciplina filosofica, all’apprendimento della filosofìa, non essendoci materia che svegli cosi presto l’interesse e la riflessione dei giovani, come l’arte e la poesia: laddove la Logica, che presuppone l’esercizio delle indagini scientifiche, rimane per essi, nella più parte delle sue teorie, troppo astratta; e l’Etica (almeno in Italia, dove per ben note ragioni storiche manca lo stimolo che lo spirito religioso esercita sulla meditazione dell’umano destino) suona di solito come un noioso predicozzo,• e la cosiddetta «Psicologia », piuttosto che avviamento, è sviamento dalla filosofia. I problemi dell’arte, invece, conducono più agevolmente e spontaneamente, non solo ad acquistare l’abito della speculazione, ma anche a far prelibare la logica, l’etica e la metafisica; perché, per non dir altro, intendere: la relazione di contenuto e forma nell’arte è cominciare a intendere la sintesi a priori, intendere quella d’intuizione ed espressione è venir superando il materialismo e insieme il dualismo spiritualistico; intendere l’empiricità delle classificazioni dei generi letterari e delle arti è acquistare un barlume della differenza tra il procedere naturalistico e quello filosofico; e via discorrendo. Comunque, sarà forse codesta una mia illusione, nata da poca pratica della scuola secondaria (della quale infatti non posseggo che i lontani, e pur vicini, ricordi del tempo in cui vi appartenevo come scolaro, e sopra essi soltanto mi fondo), ma tale illusione mi ha persuaso, nel pubblicare in italiano le mie lezioni di America, a lasciarle includere dall’amico Laterza nella sua nuova «collezione scolastica», alla quale auguro buona fortuna.

Napoli, capodanno del 1913.

B. C.

lunedì 21 ottobre 2013

Kerouac, Desolation Angels



Jean-Louis "Jack" Kérouac (12 Marzo 1922 – 21 Ottobre 1969)

Desolation Angels è un libro del 1965, qui in una edizione Panther del 1972.

Dalla quarta di copertina:
Desolation Angels is Kerouac ’s most important novel since On the Road. It is a novel that borrows intensely from life - all the leading figures of the Beat Generation can be recognised in it. lt tells of the living and loving and hard travelling of that generation. . . a generation which, in its refusal to follow or conform, laid the foundations of the life-style of today's 'alternative culture'. Kerouac, even after his death, is still the most potent spokesman for the aware, rebellious young people who turn away from the shallow, corrupt values of Western so-called civilization. His writing, like his ideals, cuts across most of the accepted conventional paths. This is what makes Desolation Angels so exciting, so vibrant, so urgently real.

'One of the best'
New Statesman 

'Kerouac’s energy is contagious, his compassion and concern are the genuine homespun article'
The Guardian 

'A rip-roaring, racing torrent of words'
Irish Times

'Magnificent'
Oxford Mail 

sabato 19 ottobre 2013

Wagner, L'oro del Reno (1941)


L"Oro del Reno" è la prima opera wagneriana a cui ho assistito, a teatro. A dire la verità è stata in assoluto la prima opera che ho visto.
Il libro è stato stampato nel 1941 ma la copertina, di cartone pressato (una volta bianco) sembra successiva, visto anche il prezzo, impresso, di L. 1.000.
La prefazione, di Guido Manacorda, è poi del 1923: nel periodo che va dal 1920 al 1927 fu direttore della collana "Biblioteca Sansoniana straniera".

sabato 12 ottobre 2013

Galiani, Dialogo sulle donne (1957)


Gran bel tipo l'abate Galiani (1728-1787): in quel corpicino di nano gobbo sprizzavano acume, intelligenza, competenze economiche e linguistiche, spirito mordace e gran fascino.

Il volumetto Ferdinando Galiani, Dialogo sulle donne [a cura e con traduzione dal francese di Cesare Cases], Milano, Feltrinelli, 1957, raccoglie alcune delle sue lettere a donne famose ed altri scritti.
Il progetto grafico è di Albe Steiner.



In copertina un quadro che rappresenta M.me d'Epinay; in quarta di copertina l'abate Galiani da un'acquaforte di Vivant Denon.

Dalla bendella editoriale:
Il napoletano Ferdinando Galiani (I728-l787), noto soprattutto per opere assai importanti nella storia del pensiero economico e per la commedia Socrate immaginario, trascorse dieci anni a Parigi, come ambasciatore del Regno di Napoli.
Qui la sua vivacità, il suo spirito, la sua rara competenza in questioni economiche ne fecero uno dei più contesi frequentatori dei famosi salotti dove si elaborava e si discuteva il pensiero dei philosophes. Scriveva di lui il Grimm: "Questo piccolo essere, nato ai piedi del Vesuvio, è un vero fenomeno. Egli unisce a un colpo d'occhio luminoso e profondo una vasta e solida erudizione, alle vedute di un uomo di genio la giocondità e il garbo di un uomo che non cerca che di divertire e di piacere. È Platone con il brio e la mimica di Arlecchino."
Si è voluto qui raccogliere alcuni scritti (nella maggior parte per la prima volta tradotti in italiano) che danno una idea sia dell'importanza che i grandi Illuministi francesi - primo il Diderot - attribuirono alla sua personalità, alla sua conversazione, alle sue idee; sia del significato dell'esperienza parigina per il Galiani stesso, come essa si esprime retroattivamente nelle brillanti lettere scritte dopo il ritorno a Napoli a M.me D'Epinay.
Questioni religiose, politiche, filosofiche; nostalgia della vita parigina e malinconia della vecchiaia incombente; aneddoti, fantasie e capricci: tutto ciò si unisce indissolubilmente nelle pagine insieme svagate e profonde di questo spirito bizzarro che fu un grande stimolatore, tipicamente settecentesco, di idee e di problemi, e che seppe approfittare della sua qualità di napoletano di nascita e di formazione e di parigino d'elezione per superare certi limiti delle due culture nazionali, l'italiana e la francese, e instaurare tra di loro un fecondo e intelligente ricambio. 
M.me d'Epinay in un ritratto di Jean-Étienne Liotard (1759?) da Wikimedia.



giovedì 3 ottobre 2013

Feininger, Il libro della fotografia a colori (1971)



La versione italiana, pubblicata per la prima volta da Garzanti nel 1971, dell'originale Successful Color Photography (1966).

Dalla quarta di copertina:
La fotografia a colori non è una semplice appendice della fotografia in bianco e nero. Soprattutto, non è la fotografia «dei» colori, riducibile ad una formula sicura: sole alle spalle, 1/60, f:8. La fotografia a colori è un'altra dimensione della fotografia, un «modo» completamente diverso di vedere e interpretare la realtà. Come dice Feininger, « il successo nella fotografia a colori incomincia quando ci si rende conto che tra il bianco e nero e il colore esistono differenze fondamentali e che queste differenze sono di un duplice ordine: tecnico e psicologico». Partendo da questo principio, l'autore dipana i facili misteri del colore e della luce, delle attrezzature e dei materiali sensibili, della tecnica di presa e del trattamento, coinvolgendo il lettore in una serie di esperimenti rivelatori che lo renderanno padrone di ogni aspetto della fotografia a colori.
Copertina di Fulvio Bianconi.

martedì 1 ottobre 2013

Feininger, Il libro della fotografia (1973)



La versione italiana, pubblicata per la prima volta da Garzanti nel 1961, dell'originale Successful Photography (1954).
Dalla quarta di copertina:
Il famoso «manuale» di Feininger, uno dei più grandi fotografi viventi, partendo dall'ABC, ripetendo spesso quel che potrebbe non essere assimilato alla prima lettura, non soltanto insegna ciò che si deve fare, ma anche ciò che «non si deve fare» per ottenere buone fotografie. Quando il lettore ha finito il libro, la fotografia non ha più segreti per lui. Non sa soltanto mettere a fuoco, comporre un’inquadratura, sviluppare una pellicola, stampare un ingrandimento: tutto questo, in fondo, si può imparare alla bell’e meglio anche senza uno studio accurato. Feininger insegna qualcosa di più: a influire sul soggetto, a disporre le luci, a improvvisare una camera oscura in casa, a riconoscere i difetti di un apparecchio usato, a trarre da una pellicola, da un obiettivo o da un filtro effetti impensabili. E, soprattutto, a «non sbagliare»
• Andreas Feininger si è laureato in architettura e, dopo aver lavorato per un anno a fianco di Le Corbusier, si è specializzato nella fotografia industriale e architettonica. Fotografo di «Life» dal 1943, è stato il pioniere della «picture-story» americana. Tra i suoi libri, considerati dei classici da professionisti e dilettanti, ricordiamo anche Il libro della fotografia a colori - La nuova tecnica della fotografia - Il mondo come io lo vedo, tutti editi da Garzanti.
La copertina è di Fulvio Bianconi.

sabato 28 settembre 2013

Blaupunkt Montreal SQR 24 (1984)


Il testo dice:

Nuovo Auto Hi-Fi Blaupunkt Montreal SQR 24: per il design e per le caratteristiche tecniche è l'apparecchio giovane per i giovani che vogliono avere una potente ricezione radio e una perfetta riproduzione di cassette.
Sistema elettronico di sintonia (PLL) con controllo digitale della frequenza (DFC): massima precisione nella ricerca delle stazioni in passi di 12,5 kHz e assoluta stabilità di ricezione.
Preamplificatore con doppia funzione: più larga banda di frequenza radio (40 - 15.000 Hz); più ampia gamma di risposta delle cassette (40 - 16.000 Hz) anche con nastro normale.

• Tre gamme d'onda • possibilità di memorizzare 15 emittenti • autoreverse • testina Hard-Permalloy • sistema antfruscio DNR • potenza d'uscita sinusoidale 2 x 10 Watt • possibilità di collegamento con quattro altoparlanti. 

lunedì 23 settembre 2013

AKAI moduli (1982)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Ascoltare Beethoven?...
Beh, c'è modo e... modulo!

Moduli AKAI
il modulo migliore di ascoltare.

sabato 21 settembre 2013

3M Scotch Classic (1977)



Il testo:
FERRI-CHROME la ricchezza di "Scotch" Classic 
Le cassette "Scotch" Classic contengono una vera ricchezza: sono dotate di nastro al ferri-chrome, nato dalla tecnologia dual-coating nuova ed esclusiva della 3M. Ferri-chrome consente di ricevere la più ampia gamma di frequenze registrabili, e di restituirla aII'ascolto con la massima fedeltà, sfruttando al massimo la possibilità del vostro registratore.
Dual-coating ferri-chrome consente una resa eccezionale alle alte frequenze (biossido di cromo) e una resa eccezionale alle basse frequenze (ossido di ferro), senza distorsioni e senza rumore di fondo. ln più è compatibile con qualsiasi registratore. "Scotch" Classic è disponibile anche in bobine e in cartucce stereo-8 ed è in vendita solo presso i "Rivenditori autorizzati Scotch Classic".
SCOTCH Classic più sensibile: più fedele

mercoledì 18 settembre 2013

Sony TC-FX-1010 (1982)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Il testo dice:
Registratore computerizzato TC-FX-1010.
Non può sbagliare: controllo a tasti microsensibili a tastiera logica, selezione e analisi automatiche del tipo di nastro, attenuazione automatica del livello di registrazione, selezione massimo livello di uscita del nastro, due motori.
Non può dimenticare: contatore di nastro in tempo reale, facilitazione di ricerca, lettura e riproduzione di qualsiasi incisione, 4 memorie separate delle funzioni operazionali.
Non può mentire: Dolby B, Dolby C, tre testine S e F, doppio Capstan, filtro Multiplex, calibrazione automatica del bias, controllo a distanza (optional).

lunedì 16 settembre 2013

Philips K7 (1972)



L'ubiquo e perenne K7, da anni sul mercato. Adesso anche lui "saltacassetta"!

Il registratore portatile.
Fa tutto con un solo tasto: avvio, ritorno, registrazione, ascolto.
Funziona a batterie o con l'alimentatore a rete.
Microfono e borsa a tracolla in dotazione.
Si può applicare all'auto. 

sabato 14 settembre 2013

Marantz Ensemble (1982)



Con gli Ensemble, Marantz ha fornito una sua interpretazione, formidabile e completissima - un’interpretazione d'oro - del concetto di rack.
Un insieme ricco, armonico ed equilibrato di componenti, tutti progettati e realizzati con le più avanzate tecnologie "state of the art" direttamente derivate dalle ricerche NASA e impiegate per la prima volta in HiFi proprio da Marantz.
Un risultato entusiasmante, garantito da un progetto unico, che risolve nel modo più brillante ogni problema di interfacciamento tra i componenti separati (amplificatori integrati, giradischi, tuner, piastra a cassette, casse) esaltando il livello di resa della famosa amplificazione Marantz. Il suono d’oro puro.

giovedì 12 settembre 2013

National SG-100 (1972)


Che dire? Ingegnoso!

3 in 1
Radio - Giradischi - Registratore a cassette
SG - 100
Apparecchio portatile con tre funzioni separate:
Radio con onde medie, Giradischi a due velocità e Registratore a cassette.
Funziona a corrente e a batteria.
È dotato di microfono, indicatore per la registrazione e altoparlante dinamico da cm. 9 - W 1,
Prezzo di listino L. 99.000

mercoledì 11 settembre 2013

domenica 8 settembre 2013

Autovox Melody MA777 (1974)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Non ho mai sopportato di considerare l'auto un salotto: per me è sempre stata uno strumento, un oggetto meccanico da usare senza badare a troppi fronzoli. Per questo un'autoradio non l'ho mai avuta; ho dovuto cedere alle insistenze di mia moglie, dopo trentacinque anni di guida, e all'ultimo cambio di auto, pochi anni fa, ho acconsentito a che mi installassero il dispositivo, ovviamente con relativo lettore CD.
Posseggo ancora, nella confezione originale, un'autoradio con mangiacassette che mi regalò mia moglie una ventina di anni fa, nella speranza, vana, che la facessi installare.

Il testo della pubblicità:
Splendidamente nera si accende di azzurro.
ILLUMINA di serenità la vostra auto con l'azzurro della sua luce, protegge dai riflessi con il nero ottico della mostrina: tecnologia ed eleganza di design che sono solo Autovox.
BILANCIA sui due altoparlanti un meraviglioso, avvolgente effetto stereo.
SEGNALA con due spie luminose, la fine del nastro, il funzionamento deIl'autoradio, del registratore, del giranastri stereo.
UN SOLO TASTO PER NON DISTRARVI DALLA GUIDA inizia e interrompe la registrazione, comanda il giranastri, lo scorrimento veloce avanti e indietro del nastro, l'espulsione della cartuccia: un brevetto Autovox.
ACCENDE e regola tono e volume con straordinaria potenza d'uscita: 14W a totale effetto stereo.
REGISTRA in diretta dalla radio a costante livello professionale, in qualsiasi condizione di ascolto.
COMANDA la ricerca delle stazioni nelle tre gamme d'onda: medie, lunghe, modulazione di frequenza.

Melody stereo MA 777 radio·giranastri stereo-registratore    

sabato 7 settembre 2013

Pioneer mini hi-fi (1979)



Notata la finezza di mettere nell'immagine un numero di "la Repubblica" con la pubblicità di Pioneer?
[Avrei messo qualche virgola in meno e certo non l'accento sul "fà"]
Chi (se non Pioneer), poteva realizzare il primo vero sistema hi-fi con mini componenti?
Pioneer ti offre il primo vero sistema Hi-Fi "mini", l'unico veramente completo: dal giradischi all'amplificatore, al registratore, al sintonizzatore, alle casse, ad un rack metallico elegante e versatile; tutti i componenti sono stati progettati e realizzati omogenei e compatibili tra di loro in funzione delle necessità tecnologiche di qualità, precisione ed affidabilità, ed umane di ambientazione ed ascolto; non il piccolo per il piccolo, ma un risultato calibrato a misura d'uomo, senza sacrificare nessuna di quelle qualità che chi conosce Pioneer è abituato a trovare ed apprezzare in tutta la sua produzione che da anni è all'avanguardia nell'Hi-Fi.
Ma la fede non basta per giudicare la qualità della riproduzione sonora né una fotografia per apprezzare la perfezione dello stile: per questo ti invitiamo a trascorrere qualche minuto piacevole nella sala di ascolto di un rivenditore convenzionato Pioneer dove potrai anche trovare il resto della produzione Pioneer e dove potrai verificare che quello che stiamo dicendo è la verità.
Estetica, tecnologia, dimensioni, qualità, prezzo, garanzia illimitata, assistenza, sono attributi costanti del marchio Pioneer: perché anche quando fà qualcosa di piccolo, un grande produttore di Hi·Fi non può che fare qualcosa di grande. 

venerdì 6 settembre 2013

Frederik Pohl



Frederik George Pohl, Jr. (26 Novembre 1919 – 2 Settembre 2013)

giovedì 5 settembre 2013

Radioregistratore Philips (1972)



La Philips crea una nuova parola: "saltacassetta" per spiegare, anche con un didascalico disegnino, che la musicassetta può essere usata su più di un apparecchio audio. Eravamo davvero così arretrati da non capirlo?
radio registra e "saltacassetta"
è un radioregistratore Philips
3 apparecchi in un solo portatile
Una radio a modulazione di frequenza.
Un registratore a presa diretta e a microfono.
Un suonanastri irresistibile.
E la sua saltacassetta... salta da un Philips aIl’aItro che è una meraviglia: per nuove musiche, per nuove parole.

martedì 3 settembre 2013

Philips CD 10 (1986)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Realizzati dalla Philips nel 1981-82, i compact disc audio soppiantarono gli LP e le musicassette, specie da quando si resero disponibili i masterizzatori sui PC, per duplicare gli originali con la stessa identica qualità (cosa che le musicassette non potevano tecnicamente fare con gli LP).
Quando poi i lettori CD diventarono portatili e integrati con gli autoradio, il mondo (audio) fu tutto loro.
IL MINILASER Piccolo, stupendo, portatile CD 10, il nuovo gioiello della tecnologia Philips, l'inventore del Compact Disc.
L'unico che funziona non solo a passeggio con te e con il tuo Hi-Fi, ma anche in auto. CD 10, la stupefacente perfezione della Iasermusic con chi vuoi, quando vuoi, dove vuoi.
• Fino a 10 brani programmabili • Ripetizione del disco o del programma • Ricerca veloce avanti indietro e pausa • Display digitale a 9 funzioni • Staffa opzionale estraibile per l’ascolto in auto, preamplificata, con funzione di porta batteria per l'ascolto in cuffia. Controllo di volume, toni, bilanciamento.

PREZZO DEL CD 10: L. 499.000 

Trovi 4.000 successi Compact Disc nei C.D. Center PolyGram. 

domenica 1 settembre 2013

Agfa-Gevaert musicassette (1977)



Di cassette ce ne sono tante, di tanti colori, di tanti prezzi. Come scegliere allora? Non vi chiediamo soltanto di scegliere un nome (e il nome Agfa-Gevaert significa molte cose nel campo tecnico scientifico del sentire e del vedere). Vi chiediamo di prendere una cassetta Agfa-Gevaert, di inserirla nel vostro registratore, e di sentire, semplicemente sentire. Sentire ad esempio la Super Ferro Dynamic Agfa, la cassetta per chi non è disposto a perdere niente, nel passaggio tra originale e riproduzione. Vi occorgerete che il rapporto segnale-disturbo è veramente naturale grazie alla eliminazione del rumore di fondo. La Super Ferro Dynamic comunque è solo un esempio: un esempio di quello che l'Agfa-Gevaert intende per cassetta di registrazione. Ricordatelo, quando state per scegliere.

SUPER FERRO DYNAMIC
con meccanica speciale (SM) da 60’+6', 90'+ 6’, 120'
Un prodotto di alte qualità elettro-acustiche a un prezzo del tutto ragionevoIe. Le C 60 e C 90 durano 6 minuti in più.

STEREOCHROM HI FI
con meccanica speciale (SM) da 60', 90', 120'
Particolarmente indicata per registratori stereo all'ossido di cromo.

AGFA CARAT
da 48', 60', 90’
Esalta le caratteristiche di qualunque registratore. A 2 strati: ossido di cromo per le alte frequenze; ossido di ferro per le basse e medie.   

sabato 31 agosto 2013

JVC Nivico Tape deck (1977)


Qualche altro post dedicato all'elettronica Hi-Fi. Siamo in pieni anni '70; i tape deck non erano i componenti di punta di un impianto ad alta fedeltà ma le musicassette si potevano usare per copiare gli LP degli amici, e allora...

venerdì 30 agosto 2013

Sony TC-161SD tape deck (1973)



50 anni fa la Philips presentava la sua prima Compact Cassette.

Qui un po' di storia della registrazione su nastro.

Kiss your hiss goodbye.
Along with your wows and flutters.
You know, those annoying little imperfections that make stereo listening something less than a total joy.
Well, Sony found a way to got rid of them.
With the TC-161SD tape deck.
First we gave it a closed-loop Dual Capstan tape drive for optimum tape tension and tape-to-head contact. Wows and flutters are reduced to an insignificant 0.1%.
Then we built in a high-performance Ferrite and Ferrite head that lasts up to 200 times longer than the ordinary permalloy variety. That’s crucial when you use high energy chromium dioxide cassettes.
Finally, we added an ingenious device developed by Dolby. He's the man who found a way to shush the high frequency hiss.
The result: clear, uncluttered sound. When the tape's over,  the Sony TC-161SD shuts itself off automatically. No fuss. No bother.
Of course, if you're not quite ready for this particular tape deck, Sony has a  whole collection of other great models.
Including the TC-134SD with ths Dolby noise reduction system.
You see, Sony believes that when you invest your hard-earned cash in a stereo tape deck, it shouldn’t hiss back at you.
Cioè:
Dai un addio al tuo fruscio
E ai wow e flutter.
Sì, quelle noiose piccole imperfezioni che rendono l'ascolto di uno stereo un po' meno di una gioia totale.
Be', Sony ha trovato un modo di eliminarle.
Con la piastra di registrazione TC-161SD.
Prima di tutto gli bbiamo dato un drive a doppio capstain ad anello chiuso, per avere tensione e contatto nastro-testina ottimali. Wow e flutter si riducono così a un insignificante 0,1%.
Poi abbiamo costruito una Ferrite ad alte prestazioni e una testina in Ferrite che dura sino a 200 volte più a lungo del normale tipo in permalloy. E questo è cruciale quando si usano cassette di biossido di cromo ad alta energia.
Da ultimo abbiamo aggiunto un ingegnoso dispositivo sviluppato da Dolby. È lui la persona che ha trovato il modo di far tacere il sibilo ad alta frequenza. 
Il risultato: un suono chiaro e pulito. Quando il nastro è finito, il Sony TC-161SD si spenge automaticamente. Senza problemi. Senza noie.
Naturalmente se non siete ancora pronti per questa particolare piastra di registrazione, Sony ha un'intera collezione di grandi modelli.
Incluso il TC-134SD con il sistema di riduzione di rumore Dolby.
Vedete, Sony pensa che quando si investono i sudati risparmi in una piastra di registrazione, questa non debba fischiarci dietro.

giovedì 29 agosto 2013

Siprel Personal Kid (1984)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

I computer compatibili con i modelli Apple, fatti dalla Siprel s.r.l. di Ancona

I PIÙ DEL PERSONAL KID
— GARANZIA 1 ANNO
— PAD NUMERICO ESTESO
— CARATTERI MINUSCOLI
— CONTROLLO DIRETTO DEL CURSORE
— TASTI FUNZIONALI
— REPEAT AUTOMATICO
— EPROM UTENTE

Compatibile APPLE (marchio reg. APPLE Computer)
CPU 6502 RAM 48Kb espandibile a 64 Kb
ROM 14 Kb - BASIC residente
Compatibile APPLE (marchio reg. APPLE Computer)

I PREZZI DEL PERSONAL KID
IVA esclusa garanzia 1 anno
KID 2010 (48 Kb. tastiera incorporata) L. 1.210.000
KID 2020S (48 Kb. monitor 12" incorp., tost. separato) L. 1.500.000
KID 2030S (48 Kb. monitor 12" e drive 5" incorp. tast. sep.) L. 2.300.000
KID 2040S (A8 Kb. monitor 10" e due drive 5" incorp. tast. sep.) L. 3.000.00

mercoledì 28 agosto 2013

Zenith MinisPort (1989)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

"Number crunching's for when I'm in the office. Out here, just give me a great little PC. And I mean little."
The leader in laptop PCs now brings you a notebook portable that fits your business and your briefcase.
Finally desktop performance on a moment’s notice. That’s the sleek MinisPort™ from Zenith Data Systems.
Under 6 pounds, MinisPort rides in a briefcase like a notebook. But unlike other notebook PCs, it uses removable MiniDisks to store all the data you need... just like your desktop. You also get a DayBright™ backlit screen for crisp text in any light. And over 3 hours of battery life. So bring your portable computing down to a more manageable size with Zenith’s sleek MinisPort. 
Cioè:
"Macinare numeri mi serve in ufficio. Qua fuori datemi un grande piccolo PC. E dico: piccolo."
Il leader dei PC portatili vi offre adesso un notebook portatile che si adatta al vostro lavoro e alla vostra valigetta.
Finalmente  in un attimo le prestazioni di un PC da scrivania. È questo il bel MinisPort™ della Zenith Data Systems.
Sotto i 4 chili, MinisPort viaggia in una valigetta come un notebook. Ma diversamente dagli altri notebook, usa mini-dischi removibili per immagazzinare tutti i dati di cui avete bisogno... proprio come il vostro PC da scrivania. E avrete anche uno schermo DayBright™ retroilluminato per un testo nitido con ogni tipo di illuminazione. E 3 ore di autonomia delle batterie. E allora, riducete il vostro portatile a una dimensione più maneggevole con il bel MinisPort della Zenith.

sabato 24 agosto 2013

MS Windows 95 (1995)



Diciotto anni fa, oggi.

La TV ci fece vedere le file di attesa fuori dai negozi, in USA, per l'acquisto del software, cose che sono diventate poi familiari anche in Italia ma con l'avvento di Apple.
Nel negozio dove lavoravo all'apertura si presentò solo un cliente per acquistare il pacchetto. Fu l'unico che vedemmo, in tutta la giornata e nei giorni successivi. Non c'era poi quell'attesa febbrile...


sabato 17 agosto 2013

Ericsson Computers (1986)



Da tempo i Personal Computer Ericsson, con versioni da tavolo e portatile, schermi video da 12", 14" e 15", monocromatlci ed a colori, sono diventati strumenti preziosi per aiutarvi a svolgere il lavoro in modo più rapido ed efficiente. E sono in tanti ormai ad affermarlo.
Le riviste internazionali sostengono che il PC Ericsson "è il miglior acquisto" (Which Computer?) e che lo schermo video al plasma del PC Portatile Ericsson "vale tanti diamanti quanto pesa" (PC User). Anche le testate italiane specializzate affermano che "il PC Ericsson ha un ottimo rapporto prestazioni/prezzo" (Zerouno) e che "è un computer serio e professionale" (MC Microcomputer).
Oggi la famiglia si arricchisce con I'Ericsson WS286, una nuova workstation di tipo stand-alone o integrabile in un più ampio sistema informativo: velocissima (CPU Intel 80286, clock 8 MHz) e potentissima (fino a 6,5 MB di memoria principale e 41,2 MB di memoria di massa su dischi flessibili da 560 KB o 1,2 MB, dischi rigidi da 20/40 MB e tape streamer).
I PC Ericsson, qualunque versione scegliate, seguono gli standard industriali e crescono con le vostre esigenze per garantire, anche in futuro, le prestazioni di un terminale per trasmissione dati, collegabile a più elaboratori centrali, con funzioni di windowing e trasferimento file. Sempre con la tecnologia, l'ergonomia e la qualità che hanno reso Ericsson il primo produttore in Europa di terminali interattivi compatibili. 

ERICSSON COMPUTERS.
PERSONALI E INTEGRATI
ERICSSON è l'azienda europea con oltre 7000 miliardi di lire di fatturato, 78 mila dipendenti, oltre 100 anni di esperienza e con la più ampia gamma di sistemi informativi per l'ufficio. Più di 10 mila persone, attraverso la società capogruppo SETEMER, operano in 13 aziende in Italia (delle quali una specificatamente dedicata alla Ricerca e Sviluppo), con un fatturato di 770 miliardi di lire. 

venerdì 9 agosto 2013

DR DOS 5.0 (1990)



Un DOS meglio del DOS!

So what’s all the hoopla about?
MemoryMAX for one thing. A breakthrough in memory management that can give you more than 620K so you can run today’s memory-intensive applications, including, for example, dBASE IV on Novell NetWare.
In fact, John Dvorak calls MemoryMAX nothing short of "amazing".
The Press goes on to mention that because DR DOS 5.0 is fully DOS compatible, you can run all your current DOS applications. And because it is easy to install and reouires no hard disk reformatting, upgrading to DR DOS is simple. Since DR DOS 5.0 also includes ViewMAX, a graphical interface, DOS is easier than ever to use.
Now if we could just get a word in edgewise, we would simply like to add that DR DOS 5.0 is available now.
Cioè:
Allora, per cos'è tutto questo trambusto?
MemoryMAX, per dirne una. Una svolta nella gestione della memoria che vi può mettere a disposizione più di 620 K in modo da poter eseguire le applicazioni di oggi che fanno uso intensivo della memoria, incluso, ad esempio, dBASE IV su Novell NetWare.
Di fatti John Dvorak definisce MemoryMAX niente di meno che "stupefacente".
La stampa prosegue ricordando che poiché DR DOS 5.0 è completamente compatibile con il DOS, potete farci girare tutte le vostre applicazioni DOS. Essendo poi facile da istallare, senza dover riformattare l'hard disk, è semplice aggiornarsi a DR DOS. E siccome DR DOS 5.0 include anche ViewMAX, una interfaccia grafica, il DOS è più facile che mai da usare.
Ora, se potessimo dire noi una cosa, aggiungeremmo semplicemente che DR DOS 5.0 è già disponibile.


mercoledì 7 agosto 2013

ASEM AST 286 (1986)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Fondata nel 1979 dall’attuale Presidente ed Amministratore Delegato Renzo Guerra, ASEM - Automazione Sistemi Elettronici Microcomputer - nasce come azienda di Engineering specializzata nella progettazione e produzione di sistemi di automazione industriale con tecnologia a microprocessore.

Nel 1983 ASEM entra nel mercato dell’Information Technology progettando e producendo interfacce ed accessori per Personal Computer
Unica azienda italiana oltre all’Olivetti®, ASEM progetta e produce PC MS-DOS compatibili raggiungendo alla fine degli anni ’80 una quota del 6% del mercato italiano dei PC.

[Notizie tratte dal sito aziendale]

La ASEM godeva, al tempo, di una critica molto favorevole; seguivo le uscite sul mercato dei loro prodotti e, se avessi avuto abbastanza soldi, ASEM sarebbe stato il computer che avrei comperato, anche perché l'azienda era italiana.
Nella foto notate il mouse, un C7 della Logitech.

Il testo dice:
L’elevata velocità di esecuzione e la grande disponibilità di memoria RAM fanno dell'AST il computer ideale per utenze professionali: l'AST 286 è infatti in grado di operare rapidamente su grandi quantita di dati, anche con numerosi terminali collegati in multiutenza.
Come tutti i personal Asem, viene configurato con diverse periferiche, secondo le esigenze specifiche del cliente: e anche per questo modello vale la "tradizione" Asem di progettare, produrre e collaudare tutte le parti elettroniche, e di selezionare attentamente tutte le periferiche, privilegiando in assoluto la qualità.

Dati tecnici (modello base)
Microprocessore Intel 80286
Clock 6/8 MHz, selezionabile
Coprocessore matem. Intel 80287/8
Memoria RAM 512 Kb, espandibile a 1 Mb su scheda madre e a 15 Mb con schede aggiuntive
Memoria ROM 128 Kb
Slot 2 con bus a 8 bit, 6 con bus a 8/16 bit
Floppy disk da 360 Kb e/o da 1.2 Mb
Hard disk da 10 a 173 Mb
Orologio calendario Su scheda madre, con batteria tampone
Alimentatore 220 V, 200 W
Sistema Operativo MS-DOS 3.20
ASEM: lo standard & la differenza 




domenica 4 agosto 2013

ComByte 2 (1995)


When just a floppy won't cut it!
Doubleplay series I
  • Files sizes are growing ...how about your floppy?
  • Dual mode drive reads and writes both floppy disk and tape.
  • Doublespeed floppy.
  • Industry standard floppy and QIC80 tape formats.
  • Copy or move files to tape in Windows File Manager.
  • Tape librarian keeps track of files on all your tapes.
  • 3 year warranty.
Now 800 Mb
Using Verbatim or Gigatek 1000' tape cartridges.
Cioè:
Quando un semplice floppy non basta!
Doubleplay series I
  • Le dimensioni dei file stanno aumentando ... e i vostri floppy?
  • Drive a doppia modalità legge e scrive sia floppy disk che nastro.
  • Floppy a velocità doppia.
  • Formati industriali standard per floppy e nastri QIC80.
  • Copia o sposta i file sul nastro dal File Manager di Windows.
  • Il gestore della nastroteca tiene traccia dei file in tutti i vostri nastri.
  • 3 anni di garanzia.
Adesso 800MB
Usando cartucce a nastro da 1000' Verbatim o Gigatek

giovedì 1 agosto 2013

VDS ECO 1 (1983)



Un clic sull'immagine per visualizzarla (e scaricarla) nelle dimensioni originali

Un prodotto assemblato a Firenze da V.D.S. e distribuito e assistito, sempre da Firenze, dalla Dedo Sistemi.
Una pubblicità di 30 anni fa esatti, uscita nel numero di Luglio/Agosto del mensile Bit del 1983.

Il testo:
L'HARDWARE
Direttamente derivato dalla esperienza VDS nei sofisticati sistemi di informatica grafica, I'hardware dei sistemi ECO1 si distingue per la sua impostazione decisamente razionale.
Semplice da installare (una sola scheda perfettamente accessibiIe), e ancora più semplice da assistere: programmi autodiagnostici residenti sono infatti in grado di segnalare all'operatore qualsiasi possibile avaria sulla macchina.
Dati tecnici: Z80A, 64KB RAM, fino a 8 KB EPROM, 1 o 2 linee seriali RS232, 1 uscita parallela per stampante, video 12" alta risoluzione 24x80, tastiera separata, 2 floppy (2,4 MB) oppure disco fisso fino a 10MB + floppy 1,2 MB.
IL SOFTWARE
Logica conseguenza di una impostazione razionale, i sistemi ECO1 adottano come software di base il più classico degli standard: sistema operativo CP/M 2.2 originale della DIGITAL RESEARCH, integrato da tutti i linguaggi e compilatori disponibili dalla MICROSOFT; il tutto con regolare Iicenza d'uso.
Per il software applicativo, programmi originali appositamente realizzati per i sistemi ECO1, molto curati, attentamente collaudati e ben documentati.
Disponibili i sorgenti per le necessarie personalizzazioni.
LA DISTRIBUZIONE
I sistemi di elaborazione dati ECO1 sono progettati e prodotti da
V.D.S. VIDEO DISPLAY SYSTEMS - Via G. del Pian dei Carpini 1 - 50127 FIRENZE / Tel. (055)- 4378831/4378832 - Telex 573090 MYSA
La distribuzione per l'ltalia dei sistemi ECO1 e l'assistenza tecnica (hardware e software) è curata da DEDO SISTEMI - Piazza Indipendenza 13 - 50129 FIRENZE / Tel. (055)-474467/486265 - Telex 574500 DEDOSIS 

mercoledì 31 luglio 2013

Zortech C++ (1992)



Chiudo il mese dedicato, monotematicamente, alle pubblicità di linguaggi di programmazione, con un prodotto che non ho mai usato. Della Zortech (che nacque Zorland, un nome che dice bene di chi tentava di essere concorrente...) ne so quello che si può leggere su Wikipedia.
32 REASONS WHY ZORTECH IS A BETTER C++ THAN MICROSOFT OR BORLAND.
Let’s face it, the way of the future will be applications that take advantage of 32-bit processing speed and memory optimization.
The new release of OS/2 2.0 and the impending Microsoft Windows NT are perfect examples.
So, why wait? Zortech C++™ lets you develop full flat model 32-bit under DOS right now. While others would have you wait for their 32-bit C++ compilers to ship "some time this year."
Tomorrow's compiler, today.
Under 32-bit, the 64K and 640K barriers are gone. You'll also get simpler memory management, access to 16 MB of memory, and programs that run incredibly fast.
Only Zortech C++ from Symantec delivers all that today.
Zortech is the leader in ship- ping 32-bit C++ technology. Our commitment to cross-platform support means there’s no need for re-training, re-evaluation of tools, or additional costs for new product, when you move among platforms. And our commitment to the evolving ANSI standard and support for leading third party utilities, libraries, and other tools, means your solution options are completely open.
And will stay that way.
It is all in there.
Everything you need to start writting C++ code for Windows, DOS, and OS/2 1.x comes in one box, including editor, compiler, global optimizer, debugger, linker, and libraries. There’s nothing else to buy.
So visit your dealer right now to get the only 32-bit C++ compiler you can buy today. Or call 1-800-554- 4403 for an instant FAX Data Sheet (enter 830). 


martedì 30 luglio 2013

MicroProducts PowerLisp (1987)


Run Larger Applications On Smaller Machines.
PowerLisp™ supports complex AI applications today. PowerLisp™ is the first complete Professional AI development environment for PC' s*. With PowerLisp™, it is now possible to develop and run serious professional 60 mega- byte applications on 3 megabyte PC machines!

Achieve The Speed, Power And Performance Of A Symbolic Processor On Any 3 Megabyte PC AT Or 386.
PowerLisp™is the only PC-based AI Environment to offer virtual memory. By reallocating usable address space via 286/386 Address Translation Hardware, virtual memory allows development and implementation of full 60 megabyte applications on a PC/AT compatible, or Intel™ 386 processor, with all of the speed, power and performance characteristics of a mainframe or specialized AI machine.
No longer will lack of address space (or expense of hardware) limit your application! The additional program space virtual memory provides enables the creation of applications never before thought possible for a PC-based system.

Virtual Memory ls The Answer For AI On A PC.
By nature, the better AI applications tend to be large, and before PowerLisp™, had to run on expensive dedicated systems, such as mainframes or symbolic processors. The decrease in speed and performance normally associated with running large AI applications on PC based systems has been eliminated with PowerLisp™.

Your Development System Is Your Delivery System.
The price/performance ratio PowerLisp™ delivers makes it a very attractive alternative to many other more costly AI environments, especially in cases where the application you develop needs to be delivered to users ar low cost.

The Complete Implementation Of lnterLisp™ For The PC AT Or 386 And More.
InterLisp™, originally developed for use on a PDP-10, has now been successfully ported to run on the microcomputer. With virtual memory, PowerLisp™ is, without question, the most powerful and most complete professional development environment for the PC. PowerLisp™ also contains many of the features of Common Lisp such as packages, multiple-value returns, catch and throw forms, etc.

A Complete, Professional Development Environment.
Even though development is performed on a PC, PowerLisp™ offers all of the high-level tools necessary to develop professional level AI applications quickly and efficiently. Aside from the conventional array of sophisticated program editing and debugging features, PowerLisp™ includes high-level tools such as DWIM (or Do What I Mean), which automatically corrects many typos and entry errors; Masterscope, a unique static program analyzer; CLISP a complex and useful iteration facility; and Programmer's Assistant,   which allows commands to be redone or undone.  With all of it's advanced tools, PowerLisp™ is  actually easier to use than many conventional programming languages.

Large AI Applications Have Already Been Ported To PowerLisp™.
PowerLisp™ has been chosen as the implementation language for multiple applications. Two particularly complex applications include THEMIS™ (a natural language query system), and EMYCIN, an expert system shell. THEMIS™ provides the user with the ability to query databases in English from a workstation. It incorporates the extensive windowing features of PowerLisp™ and utilizes the virtual memory capability. EMYCIN is an implementation of the expert systems shell originally developed at Stanford University. EMYCIN, extended by the addition of a windowed interface, takes advantage of the high-speed throughput and virtual memory available in PowerLisp™ to process large rule bases.

PowerLisp™ Supports Both The 286 And The 386.
If you find it difficult to choose between the 286 today, or wait for the 386 hardware to become available tomorrow, keep in mind that the 286 version of PowerLisp™ is fully compatible with the 386 version. The 286 application you develop today will not become obsolete for the 386. The 386 version directly supports the 386 instruction set and memory management hardware today. Very fast on a 286, PowerLisp™ will run up to 6 times faster on the 386!

Interested, But Need More Memory?
A PowerLisp™ option is available bundled with a 3 megabyte memory expansion board priced at $1695, or $1195 without the expansion board. The 386 version is priced at $1695.

Put PowerLisp™ To Work For You.

PowerLisp™ is the complete professional development environment you need to create complex AI applications on a PC. With virtual memory, PowerLisp™ is the ideal application to maximize price/performance ratios in development as well as delivery. Call our toll-free number today to order and for more information. Major credit cards are accepted.

lunedì 22 luglio 2013

MS QuickBASIC 3.0 (1987)



Lotta dura, quella della Microsoft contro la Borland per il predominio nell'ambito dei linguaggi di programmazione, una lotta a colpi di pubblicità, test e sconti.
Non si sapeva chi avrebbe vinto...

In the May 5, 1987 issue of PC WEEK, some interesting benchmarks were published. We won virtually all the tests, but one test in particular caught our attention: the competitor’s. Now even they have to agree we're faster.
Microsoft® QuickBASlC 3.0 gives you the fastest execution speed. It also lets you write code faster. That's because you pick up speed working in an integrated programming environment which includes our unique integrated debugger.
With our debugger, you can view source code and program output simultaneusly. And you can see the contents of variables while program is running. Even set dynamic breakpoints. Get your hands on Microsoft QuickBASIC 3.0. Right now, we'll make it easy because we're offering a $20.00 rebate. Besides the rebate we're also offering a 30 day money-back guarantee. So there's no better time to do some independent testing of your own.
Cioè:
Nel numero del 5 maggio 1987 di PC WEEK sono stati pubblicati alcuni benchmark interessanti. Abbiamo vinto praticamente tutti i test ma uno in particolare ha attirato la nostra attenzione: quello della concorrenza. Ora anche loro devono essere d'accordo che noi siamo più veloci.
Mlicrosoft® QuickBASlC 3.0 vi dà la velocità di esecuzione più rapida. Inoltre, vi consente di scrivere codice più velocemente. Questo perché lavorate rapidamente in un ambiente di programmazione integrato che include il nostro debugger integrato, unico.
Con il nostro debugger è possibile visualizzare il codice sorgente e l'output del programma in simultanea. E si può vedere il contenuto delle variabili mentre il programma è in esecuzione. E anche impostare punti di interruzione dinamici. Mettete le mani su Microsoft QuickBASIC 3.0. In questo momento vi aiutiamo perché stiamo offrendo uno sconto di $ 20,00. Oltre lo sconto stiamo anche offrendo una garanzia di rimborso di 30 giorni. Quindi non c'è momento migliore per fare qualche test indipendente di vostra scelta.

domenica 21 luglio 2013

Logitech Modula-2 (1987)


Logitech Modula-2 (1987)

Il Modula-2, sviluppato da Niklaus Wirth, fu messo in vendita dalla Logitech, una azienda svizzera, cofondata nel 1981 anche da alcuni italiani. I mouse, inventati da Douglas Engelbart, scomparso 20 giorni fa, furono il primo settore di attività della compagnia.

All'acquisto del software era anche collegato un concorso a premi. Tra gli utenti che si fossero registrati sarebbe stato estratto a sorte come primo premio un viaggio di una settimana per due persone a Zurigo, comprensivo di un tour all'università ETH dove Wirth aveva sviluppato il linguaggio (per gli utenti europei era previsto un viaggio in California, nella Silicon Valley).
Secondo e terzo premio, un Mouse Logitech C7 oppure un Bus mouse con il software Paint & Draw, premi del valore ciascuno di 219 $ (Questa cifra mi fa vedere con occhi diversi il mio C7 vintage, purtroppo serialeche è del 1988...)

QUI trovate l'User Manual di Modula-2 (la versione del 1984)

Altra documentazione sul linguaggio: QUI.

Il testo dice:
Why Logitech Modula-2 is more powerful than Pascal or C.
  • Separate Compilation w/inter-module typechecking 
  • Native Code Generation
  • Large Memory Model Support
  • Most Powerful Runtime Debugger
  • Comprehensive Module Library 
  • Maintainability
  • Translator from Turbo and ANSI Pascal  
APPRENTICE PACKAGE $99 Everything you need to begin producing reliable maintainable Modula-2 code. Includes the Compiler with 8087 support, integrated Editor, Linker, and BCD Module. We’re also including FREE our Turbo Pascal to Modula-2 Translator!
WIZARDS’ PACKAGE $199 This package contains our Plus Compiler - for professional programmers or for those who just want the best. The Plus Compiler with Integrated Editor requires 512K and takes advantage of the larger memory to increase compilation speed by 50%. Our Turbo Pascal to Modula.2 Translator is also included at no extra charge.
MAGIC TOOLKIT $99
We’ve put our most powerful development tools into one amazing Toolkit for use with either the Apprentice or Wizards’ packages. Highlighted by our Runtime Debugger, the finest debugging tool available anywhere, the Toolkit also includes our Post Mortem Debugger, Disassembler, Cross Reference utility and Version which keeps track of different versions of one program. Our MAKE Utility figures out module dependencies and automatically selects those affected by code changes to minimize recompilation and relinking. We also provide source code of our major library modules for you to customize - or just play with.
WINDOW PACKAGE $49 Now you can build true windowing into your Modula-2 code. Features virtual screens, color support, overlapping windows and a variety of borders.
ROM PACKAGE AND CROSS RUN TIME DEBUGGER $299 For those who want to produce rommable code. You can even debug code running in ROM from your PC.  
Cioè:

Perché Logitech Modula-2 è più potente del Pascal o del C.
  • Compilazione separata con controllo ortografico inter-modulare
  • Generazione di codice nativo
  • Supporto del modello Large Memory
  • Debugger di runtime più potente 
  • Modulo di libreria completo
  • Manutenibilità
  • Traduttore dal Pascal Turbo e ANSI
PACCHETTO DEL PRINCIPIANTE  99 $
Tutto ciò che serve per iniziare a produrre codice  Modula-2 affidabile e mantenibile. Comprende il Compilatore con supporto 8087, Editor integrato, linker e modulo BCD. E' compreso, gratuitamente, anche il nostro traduttore da Turbo Pascal a Modula-2!
PACCHETTO DELL'ESPERTO  199 $ Questo pacchetto contiene il nostro Compilatore Plus - per programmatori professionisti o per coloro che vogliono solo il meglio. Il Compilatore Plus con Editor Integrato richiede 512K e sfrutta la memoria più grande per aumentare la velocità di compilazione del 50%. E' incluso anche, senza costi aggiuntivi, il nostro Traduttore da Turbo Pascal a Modula-2.
MAGIC TOOLKIT  99 $ Abbiamo messo i nostri strumenti di sviluppo più potenti in un unico sorprendente Toolkit per l'uso sia con il Pacchetto del Principiante che con quello dell'esperto. Evidenziato dal nostro debugger Runtime, lo strumento di debug migliore mai disponibile, il Toolkit include anche il nostro Debagger Post Mortem, il Disassembler, l'utilità di Cross Reference e Version che tiene traccia delle differenti versioni di un programma. Il nostro programma di Utilità MAKE scopre le dipendenze dei moduli e seleziona automaticamente quelli oggetto di modifiche del codice per ridurre al minimo la ricompilazione e il relinking. Forniamo anche il codice sorgente dei nostri moduli di libreria principali per la personalizzazione - o semplicemente giocarci.
PACCHETTO FINESTRA  49 $ Ora è possibile costruire vere finestre nel codice Modula-2. Sono gestibili schermi virtuali, il supporto del colore, finestre sovrapposte e una varietà di bordi.
PACCHETTO ROM CROSS RUN TIME DEBUGGER  299 $ Per coloro che vogliono produrre codice rommable. È anche possibile eseguire il debug di codice in esecuzione in ROM dal vostro PC. 

sabato 20 luglio 2013

Borland Turbo C (1987)


Borland Turbo C (1987)

Ancora un linguaggio "Turbo", con un prezzo da mettere in difficoltà la Microsoft!
Turbo C: The fastest, most efficient and easy- to-use C compiler at any price
Compilation speed is more than 7000 lines a minute, which makes anything less than Turbo C an exercise in slow motion. Expect what only Borland delivers: Quality, Speed, Power and Price.

Turbo C: The C compiler for amateurs and professionals
lf you’re just beginning and you've "kinda wanted to learn C,"' now's your chance to do it the easy way. Like Turbo Pascal, Turbo C 's got everything to get you going.
lf you’re already programming in C, switching to Turbo C will considerably increase your productivity and help make your programs both smaller and faster. Actually writing in Turbo C is a highly productive and effective method - and we speak from experience. Eureka: The Solver and our new generation of software have been developed using Turbo C.

Turbo C: a complete interactive development environment
Like Turbo Pascal and Turbo Prolog, Turbo C comes with an interactive editor that will show you syntax errors right in your source code. Developing, debugging, and running a Turbo C program is a snap.

Turbo C: The C compiler everybody’s been waiting for. Everybody but the competition
Borland's "Quality, Speed, Power and Price" commitment isn't idle corporate chatter. The $99.95 price tag on Turbo C isn't a "typo", it’s real. So if you’d like to learn C in a hurry, pick up the phone. If you're already using C, switch to Turbo C and see the difference for yourself.

Technical Specifications
  • Compiler: One-pass compiler generating linkable object modules and inline assembler. Included is Borlands high performance "Turbo Linker". The object module is compatible with the PC-DOS linker. Supports tiny, small, compact, medium, large, and huge memory model libraries. Can mix models with near and far pointers. Includes floating point emulator (utilizes 8087/80287 if installed).
  • Interactive Editor: The system includes a powerful, interactive full-screen text editor. If the compiler detects an error the editor automatically positions the cursor appropriately in the source code.
  • Development Environment: A powerful "Make" is included so that managing Turbo C program development is highly efficient. Also includes pull-down menus and windows.
  • Links with relocatable object modules created using Borlands Turbo Prolog into a single program.
  • ANSI C compatible.
  • Start-up routine source code included.
  • Both command line and integrated environment versions included.

 Cioè:

Turbo C: il compilatore C più efficiente e facile da usare, in qualsiasi fascia di prezzo.
La velocità di compilazione è di più di 7000 linee al minuto, il che rende qualsiasi cosa inferiore al Turbo C un esercizio fatto al rallentatore. Aspettatevi solo quello che Borland offre: Qualità, Velocità, Potenza e Prezzo.

Turbo C: Il compilatore C per dilettanti e professionisti
Se state appena iniziando e avete "voluto imparare un po' di C," adesso avete la possibilità di farlo nel modo più semplice. Come il Turbo Pascal, il Turbo C ha tutto per farvi ingranare.
Se già programmate in C, il passaggio a Turbo C aumenterà considerevolmente la vostra produttività e contribuirà a rendere i vostri programmi sia più piccoli che più veloci. In realtà la scrittura in Turbo C è un metodo altamente produttivo ed efficace - e parliamo per esperienza. Eureka: Il Risolutore e la nostra nuova generazione di software è stato sviluppato utilizzando Turbo C.

Turbo C: un ambiente di sviluppo interattivo completo
Come il Turbo Pascal e il Turbo Prolog, il Turbo C viene fornito con editor interattivo che vi indicherà errori di sintassi proprio nel vostro codice sorgente. Lo sviluppo, il debug e l'esecuzione di un programma di Turbo C è un gioco da ragazzi.

Turbo C: Il compilatore C tutti stavano aspettando. Tutti tranne la concorrenza
L'impegno aziendale di Borland per "Qualità, Velocità, Potenza e Prezzo" non sono chiacchiere a vuoto. I 99 dollari e 95 del prezzo del Turbo C non è un "errore tipografico", è reale. Quindi, se volete imparare il C in fretta, prendete il telefono. Se state già usando C, passate a Turbo C e vedete personalmente la differenza.

Specifiche tecniche
  • Compilatore: compilatore a singola passata che genera moduli oggetto linkabili e assembler inline. E' incluso il "Turbo Linker" ad alte prestazioni di Borland. Il modulo oggetto è compatibile con il linker PC-DOS. Supporta librerie di modelli di memoria piccole, compatte, medie, grandi, ed enormi. Può mescolare i modelli con puntatori far e near. Include l'emulatore in virgola mobile (Utilizza 8087/80287 se installato).
  • Editor interattivo: Il sistema include un potente editor di testo, interattivo a schermo intero. Se il compilatore rileva un errore, l'editor posiziona automaticamente il cursore opportunamente nel codice sorgente.
  • Ambiente di sviluppo: è incluso un potente "Make" così che la gestione dello sviluppo del programma in Turbo C è altamente efficiente. Comprende anche menu a discesa e finestre.
  • Permette di linkare in un unico programma i moduli oggetto riallocabili creati utilizzando Turbo Prolog di Borland.
  • E' compatibile con l'ANSI C.
  • E' inclusa codice sorgente di routine di partenza.
  • Sono incluse sia la versione a riga di comando che quella nell'ambiente integrato.

_____________________________________


Disclaimer


Vintage ads are shown here in fair use context. Every image is © by its original company or artist. This site does not endorse any advertisement.